Minaccia familiari, arrestato

Ha disatteso il provvedimento di avvicinamento alla casa familiare e vi è poi entrato con la violenza: per questo Eros Bizzotto, 34 anni, di Rossano Veneto, è stato arrestato dai carabinieri di Rosà. L'uomo era stato denunciato dai familiari il 31 gennaio scorso per comportamenti violenti e persecutori. Una situazione precipitata negli ultimi tempi, con frequenti liti scatenate dall'uomo. In pochi giorni i carabinieri erano dovuti intervenire 3 volte per sedare le liti. Vista l'inconciliabilità dell'uomo e temendo possibili atti inconsulti, lo scorso 1 febbraio l'Arma, d'intesa con il tribunale, ha provveduto ad allontanarlo d'urgenza dalla casa familiare. Poco dopo la convalida del provvedimento, Bizzotto è ritornato alla sua ex abitazione entrandovi con fare minaccioso. Poi ha impugnato un bastone ed ha minacciato di morte il padre, inveendo contro la madre e la sorella. Sul posto sono arrivati i carabinieri arrestando Bizzotto per maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Cavaso del Tomba

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...